Atene: attentato davanti alla sede di Syriza, Tsipras a rischio

0

Ci sarebbe il malcontento popolare dietro l’attentato che poche ore fa ha colpito la sede di Syriza, il partito di Tsipras, ad Atene. Secondo quanto trapelato dalle fonti della polizia greca, ci sarebbero già 35 sospettati

EUROPA-Dietro l’esplosione di una bomba molotov, che ha provocato il ferimento di un agente davanti alla sede di Syriza, il partito di Alexis Tsipras, ad Atene ci sarebbe il malcontento popolare e non un attentato terroristico. A rivelarlo sono state le poche informazioni rilasciate dalla polizia greca.

Gli inquirenti, che attualmente stanno continuando ad indagare sull’accaduto, hanno riferito che si tratta di un segnale molto serio per il governo di larghe intese voluto da Tsipras. Intanto 35 persone sono state fermate e stanno aspettando di essere sottoposte all’interrogatorio.

Atene: attentato davanti alla sede di Syriza, danni anche al palazzo e ad alcune macchine parcheggiate nei dintorni

Oltre a ferire un agente, l’esplosione ha provocato anche danni alle vetrate del palazzo e anche ad alcune auto che si trovavano parcheggiate nella zona. Non si sono registrati invece altri feriti.

La deflagrazione è stato l’ultimo episodio di una serie di attacchi, fatti dalla popolazione, per manifestare il malcontento contro il governo di sinistra e contro una politica che ha disatteso completamente le aspettative.