Mancini contro Sarri: “Non può fare calcio!”

0

L’Inter va avanti, ma scoppia la bagarre tra Mancini e Sarri, entrambi espulsi: “È un razzista! Mi ha detto frocio e finocchio, ma io sono orgoglioso di esserlo! Uomini come lui non possono stare nel calcio. Ha 60 anni, dopo nello spogliatoio mi ha chiesto scusa, ma deve vergognarsi. In Inghilterra non lo farebbero nemmeno stare al campo di allenamento!”

SERIE A-L’Inter va avanti, ma tra Mancini e Sarri scoppia il finimondo: i due allenatori litigano nella finale e vengono entrambi espulsi dal campo. Nel dopo partita, le accuse in tv del tecnico dei nero azzurri “È un razzista! Mi ha detto frocio e finocchio! Io sono orgoglioso di esserlo, se lui è un uomo. Uomini come lui non possono stare nel calcio. Ha 60 anni, dopo nello spogliatoio mi ha chiesto scusa, ma deve vergognarsi. In Inghilterra non lo farebbero nemmeno stare al campo di allenamento!”

Interpellato per una replica, Sarri risponde imbarazzato “Mi ero innervosito, ma non ce l’avevo con Mancini. Non ricordo cosa ho detto, ero inferocito. Omofobo è un’esagerazione, era rabbia, senza nessun secondo fine. Mi è scappata una parola.”

Sarri: “A Mancini posso aver dato del democristiano o qualunque cosa”

Il tecnico del Napoli, nel suo intervento, ha inoltre aggiunto “A Mancini posso aver dato del democristiano o qualunque cosa. Sono cose da campo e che dovrebbero finire lì, ci si dà la mano e tutto finisce dopo 10 secondi. Era meglio che non succedeva. Gli ho chiesto scusa, spero che domani le accetterà come succede tra uomini di sport. E comunque non ho 60 anni.”

Il diverbio è avvenuto alla fine di quella che doveva essere la rivincita dell’Inter sul Napoli, dopo la partita del 30 novembre 2015, ma nonostante il 2 a 0 che ha regalato la vittoria ai neroazzurri, Mancini era impegnato in tutt’altro modo sul campo…