Mosul: riconquistato lo scalo in mano allo Stato Islamico

0
TOPSHOT - A member of the Iraqi security forces creates holes in a wall for snipers as two others take position in the village of al-Buseif, south of Mosul, during an offensive by Iraqi forces to retake the western side of the city from Islamic State (IS) group fighters on February 22, 2017. Al-Buseif, which was retaken by Iraqi forces, is a key checkpoint on the main Baghdad highway south of Mosul and a natural citadel overlooking the airport and the south of the city. / AFP / AHMAD AL-RUBAYE (Photo credit should read AHMAD AL-RUBAYE/AFP/Getty Images)

Prosegue l’opera di epurazione dei militari a Mosul: le forze irachene sono riuscite a riconquistare la maggior parte dell’aeroporto e una base militare che si trovava nelle mani dell’Isis dopo una battaglia durissima

MEDIO ORIENTE-Prosegue la battaglia delle forze irachene contro l’Isis a Mosul: nella giornata di ieri, i militari sono riusciti a riconquistare la maggior parte dell’aeroporto e una base militare che si trovava nelle mani dello Stato Islamico dopo una giornata di duri scontri.

A darne l’annuncio sono stati gli ufficiali dell’esercito di Baghdad. Si tratta di un altro passo importante verso la liberazione della parte sud-occidentale della città, ancora in mano ai miliziani del Califfato.

Mosul: prosegue l’avanzata delle forze alleate contro l’Isis

L’operazione, che è stata portata avanti dalla polizia irachena e dalle forze speciali, è cominciata domenica scorsa e si è conclusa nella serata di giovedì. Buona parte dell’infrastruttura è stata riconquistata, ma ci sarebbero state anche perdite umane molto significative.

Dopo tre settimane di pausa per riprendere le forze ed elaborare una nuova strategia, ora il fronte si è spostato nella parte Ovest. Secondo quanto rivelato da fonti ufficiali dell’Onu, qui si troverebbero intrappolati 750mila civili che stanno patendo la fame e che si trovano in condizioni durissime.