Ponzano, il nuovo dramma: frana sta dividendo in due il paese

0

Dopo le nevicate che a gennaio 2017 hanno messo in ginocchio l’Abruzzo, proseguono gli effetti del maltempo: a Ponzano una frana sta dividendo il paese in due. Evacuate per precauzione un centinaio di persone

ABRUZZO-Dopo le nevicate eccezionali che a gennaio 2017 hanno messo in ginocchio la regione, l’Abruzzo continua ad essere funestato dal maltempo: a Ponzano una frana sta letteralmente spaccando il paese in due, sede di una famosa fortezza borbonica e ultimo baluardo a cedere ai piemontesi nel 1861.

I Vigili del Fuoco e la Protezione Civile, per precauzione, hanno già provveduto ad evacuare quasi un centinaio di persone da 33 abitazioni. La situazione è allarmante, in quanto sta scomparendo metà di un abitato a causa delle scosse sismiche e nessuno può impedirlo.

Ponzano: il geologo Paolo Marsan “Si tratta di una paleofrana.”

Qualche giorno fa Paolo Marsan, il geologo della Protezione Civile Nazionale, aveva spiegato l’origine del fenomeno “Si tratta di una paleofrana che si muove con grande velocità e che al momento è inarrestabile.”

A farne le spese sono soprattutto le case che si trovano sul fronte del cedimento, che stanno piano piano sparendo a vista d’occhio o subendo danni simili a quelli provocati da un normale terremoto: si aprono, scricchiolano e alcune hanno già visto crollare murature, cortili e recinzioni.