Venezuela: ancora disordini in piazza, Maduro annuncio la riforma costituzionale

0

Tensione sempre più alta in Venezuela, dove il presidente Maduro ha avviato il processo per scrivere una nuova Costituzione “Stavolta del popolo, non dei partiti politici”. Intanto a Caracas proseguono le proteste in piazza, che in un mese hanno fatto 30 morti

SUD AMERICA-È tensione sempre più alta in Venezuela, dove il presidente Nicolas Maduro ha avviato un processo con l’Assemblea Costituente del Popolo per scrivere una nuova Costituzione “Stavolta del popolo, non dei partiti politici.”

Il gesto però non ha fatto che inasprire gli animi, visto che i membri dell’opposizione lo hanno accusato di truffa e di voler fare un golpe per non andare al voto. Intanto a Caracas proseguono le proteste in piazza, che in un mese hanno fatto 30 morti.

Venezuela: l’opposizione ha annunciato nuove proteste in piazza

Subito dopo l’annuncio di Maduro, avvenuto durante la Festa del 1 maggio, l’opposizione ha convocato una nuova protesta per oggi e una marcia che si terrà mercoledì per chiedere le elezioni anticipate e per far sì che il Paese non sprofondi nella dittatura.

La Costituzione attuale del Venezuela, che Maduro sta cercando di cancellare con un colpo di spugna, era stata adottata nel 1999 su iniziativa di Hugo Chavez, il predecessore e padre putativo del presidente venezuelano.

Era stata scritta da 131 costituenti eletti con suffragio universale, diretto e segreto, dopodiché era stata approvata con un referendum.