Bologna: gli studenti scendono in piazza contro il governo Renzi

0

Almeno un centinaio di studenti stanno manifestando in queste ore nelle strade di Bologna contro il governo di Matteo Renzi. Insulti al premier e lancio di vernice contro due istituti bancari e il provveditoriato

EMILIA-ROMAGNA-Almeno un centinaio di studenti sono scesi oggi in piazza a Bologna per manifestare contro il governo di Matteo Renzi. A scatenare la protesta sono state le politiche del premier, come anche il referendum in programma il 4 dicembre 2016.

Gli studenti, che chiedono un no al referendum, sono partiti con due cortei distinti per le strade della città. Uno degli striscioni, che si trova in testa al corteo più grande, recita “La generazione ingovernabile torna nelle strade. Cacciamo il governo.”

Bologna, cortei studenti, traffico bloccato e danni agli edifici pubblici

Traffico bloccato in centro, dove i bus e i veicoli non hanno potuto circolare, mentre gli studenti urlavano insulti contro il premier. All’iniziativa hanno aderito diversi licei e istituti bolognesi, tra i quali il Copernico e il Fermi.

bologna-protesta-studenti-2Lungo il percorso del corteo, che è stato scortato da alcune camionette delle forze dell’ordine, si sono registrati anche danni a due istituti bancari e alla sede del provveditoriato, con lanci di vernice e affissioni di striscioni che chiedono una scuola di qualità.