Brescia: si indaga per un omicidio in fonderia

0

Continua il giallo a Marcheno (Brescia), dove più di due settimane fa è scomparso l’imprenditore Mario Bozzoli. Stamattina gli inquirenti effettueranno un nuovo sopralluogo nell’azienda. Ora si indaga su un presunto omicidio in fonderia

BRESCIA-Nuove domande continuano a sorgere sulla scomparsa dell’imprenditore Mario Bozzoli, avvenuta più di due settimane fa a Marcheno (Brescia). L’uomo, titolare di un’azienda sita nella zona, è scomparso agli inizi di ottobre senza lasciare traccia.

Per i Ris è ancora presto per fare un’ipotesi, ma quello che è certo, è che nella stessa azienda sarebbe morto un dipendente della fonderia, Giuseppe Ghirardini, in circostanze ancora poco chiare. Non si sa ancora se tra i due ci sia stata una lite, o qualcosa che abbia potuto innescare un omicidio che ha portato alla morte il dipendente, oppure se si sia trattato di un incidente sul lavoro, avvenuto per mancanza di sicurezza o altro.

Brescia: proseguono le indagini alla Bozzoli srl, dove sarebbe morto un dipendente della fonderia. Il Procuratore: “Non escludiamo a priori l’ipotesi di omicidio”

Stamattina gli esperti dei carabinieri hanno effettuato un nuovo sopralluogo nell’azienda del bresciano, accompagnati da Cristina Cattaneo, un’anatomopatologa. Le indagini si sono concentrate soprattutto nella fonderia, dove sarebbe avvenuta la morte del dipendente.

Come riportato dal Procuratore capo di Brescia, Tommaso Buonanno, “Ora si cercano tracce di un possibile omicidio avvenuto in fonderia. È un’ipotesi che non escludiamo a priori”. I risultati delle indagini sono attesi per le prossime settimane.