Calcio: tanti auguri a Boranga, il super portiere

0

Lamberto Boranga festeggia oggi 73 anni, ma sembra non sentirli affatto. L’ex portiere si allena tuttora una volta ogni 15 giorni con il Perugia, ha due lauree in medicina e abbatte tutti i record nella categoria Master di atletica: “l’importante è migliorarsi sempre, in atletica come nel calcio.”

CALCIO-“La fortuna conta tantissimo. È fondamentale. A 6 anni ho rischiato di morire, eppure a 73 sono ancora qui”. Così parla Lamberto Boranga, l’ex portiere di serie A, che oggi spegne 73 candeline, ma pare che non senta affatto il peso dell’età.

lamberto boranga 2“Ricordo che passeggiavo con mio nonno. Ad un certo punto gli ho lasciato la mano e ho attraversato la strada: non sono stato investito per un pelo. Mi è arrivato uno schiaffone, ma anche un dieci lire con cui, in lacrimoni, ho comprato un pacchetto di gomme da masticare. Scartandolo, scopro di aver vinto un pallone. Da lì è cominciato tutto…destino”

Calcio: nel giorno del suo 73esimo compleanno, Lamberto Boranga “Il doping? Oggi il vero problema è la cocaina”

Non ha peli sulla lingua Boranga. Il super portiere, oltre ad allenarsi una volta ogni 15 giorni con il Perugia, ha militato nel calcio fino a 70 anni. Ora è passato all’atletica, ma lui non si ritiene uno sportivo esemplare “L’importante è migliorarsi sempre. Io non sono né speciale né normale.”

Da medico con due lauree, ha inoltre idee molto chiare sul doping.“Ora c’è un’attenzione maggiore e i controlli in Italia sono ben fatti, ma oggi il vero problema è la cocaina, una sostanza di facile reperibilità e che sfugge più facilmente ai test.”