Con i Nuovi Nexus meno libertà per i modder?

0
Nexus

I Nexus sono sempre stati dispositivi prediletti degli amanti del modding. Si tratta infatti di dispositivi che dispongono della versione standard di Android e non hanno nessun blocco per impedire ad utenti sviluppatori di modificarne il software.

Poter modificare un dispositivo Nexus è un gioco da ragazzi, sicuramente più semplice rispetto un Samsung, tanto per fare un esempio. A quanto pare però Google ha deciso di aumentare la sicurezza sui propri dispositivi Nexus, magari in vista del futuro lancio di Android Pay.

Come è possibile vedere dall’immagine in apertura all’interno dei nuovi Lexus è stato inserito un e-fuse. Si tratta di un fusibile elettronico che memorizza in modo permanente, quindi senza più possibilità di essere modificato lo stato di sblocco di un dispositivo. Per essere più chiari, se voi andrete a sbloccare il bootloader dei nuovi Nexus il fusibile memorizza questo cambiamento. Ma anche se successivamente ritornata indietro alle situazioni iniziali di fabbrica il suo stato non cambierà. Memorizzerà quindi che almeno una volta il dispositivo è stato sbloccato.