Napoli: poliziotto ferito, preso il responsabile

0

I fatti erano accaduti giovedì sera a Napoli, quando il poliziotto Nicola Barbato è stato ferito gravemente nella città partenopea. Dopo la cattura del responsabile, il ministro Alfano ha così commentato l’arresto su Twitter: ora #Statopiùforte

NAPOLI-I fatti erano accaduti giovedì sera a Napoli, quando il poliziotto Nicola Barbato è stato vittima di un tentativo di omicidio. L’agguato, avvenuto in via Leopardi ad opera di alcuni malviventi, nel quartiere Fuorigrotta, si è consumato a seguito di una sparatoria. Dai primi risultati emersi dalle indagini, quella sera non c’era stato nessun intervento da parte delle forze dell’ordine.

Proprio nello stesso giorno a Napoli, nel quartiere Soccavo, che confina con quello di Fuorigrotta, si era svolta una marcia contro la camorra, indetta dai parroci e da alcune associazioni antiracket, alla quale era presente anche il vicesindaco Raffaele Del Giudice. Trasportato all’ospedale, le condizioni del poliziotto sono state subito giudicate gravi e, a causa della gravità delle ferite, i medici non hanno potuto procedere con un intervento chirurgico.

Poliziotto ferito in una sparatoria a Napoli, catturato oggi il responsabile. Si nascondeva a Napoli.

La polizia ha bloccato ieri sera Raffaele Rende, un pregiudicato di 27 anni, ritenuto colpevole del ferimento del poliziotto Nicola Barbato. L’uomo è stato trovato nel suo appartamento, situato nella parte orientale di Napoli.

Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha commentato così l’arresto di Rende su Twitter: “Quello di oggi è stato un arresto importante. Abbiamo catturato presunto autore del tentato omicidio del nostro poliziotto di #Napoli. Ora è in questura. #Statopiù forte ancora una volta.”