Parma: “Con gli sbirri devi stare zitta”, omertà al centro sociale per uno stupro

0
Parma violenza

È accaduto in un centro sociale di Parma, dove una donna, per festeggiare la cacciata dei fascisti, è stata violentata da tre uomini. Il video dello stupro finisce in rete, ma il centro sociale le dice di stare zitta e di non denunciare

EMILIA-ROMAGNA-L’hanno drogata e violentata per una notte intera per festeggiare la cacciata dei fascisti da Parma, come ogni 12 dicembre, ma il processo è cominciato solo oggi a causa del grande muro di omertà che c’era nel centro sociale.

Claudia, che era anche un’amica dei tre stupratori, è stata anche filmata mentre veniva violentata. Quando però si è decisa a denunciare lo stupro, come raccontato da La Repubblica, le amiche l’hanno bollata come un’infame e non le hanno più parlato.

Parma, il video circolato per tre anni

Nonostante tutti tra il 2010, anno in cui si è consumata la violenza, e il 2013, avessero visto quel video, filmato con un vecchio Nokia e in cui si alludeva ad atti più brutali, nessuno aveva rotto il silenzio, come se fosse più importante difendere il movimento dalle incursioni della Polizia e dei Carabinieri.

Nel 2015, a seguito della denuncia, i tre stupratori finiscono ai domiciliari, ma Claudia viene contattata dai compagni, che la minacciano e arrivano anche ad insultarla “Con gli sbirri devi solo tacere”. E pretendono anche che lei alleggerisca le sue dichiarazioni, a dispetto dell’umiliazione che ha subito.