Ramadi: “La battaglia contro l’Isis è vinta”

0
ramadi

Le truppe irachene sono entrate a Ramadi, che era caduta nelle mani dell’Isis a maggio, mettendo in fuga i militanti di Daesh oppure uccidendoli. E ora si festeggia “La battaglia è vinta.”

IRAQ-A Ramadi non c’è più alcuna resistenza e la battaglia contro l’Isis è stata vinta. Ad annunciarlo è il portavoce dell’unita anti-terrorismo di Baghdad, Sabah al Numan, mentre fonti ufficiali confermano che l’esercito iracheno ha il pieno controllo della città.

ramadiTutti gli jihadisti dell’Isis sono fuggiti dal compound governativo o sono stati uccisi dalle truppe irachene, che ora dovrebbero entrarvi nelle prossime ore, dopo aver bonificato la zona dalle mine.

Ramadi, città a maggioranza sunnita, è tornata nelle mani degli iracheni

Ramadi, che è una città a maggioranza sunnita, era caduta nelle mani dell’Isis a maggio, dopo che le truppe irachene erano state messe in fuga e senza aver nemmeno provato a combattere. Ora però la bandiera dell’Iraq è di nuovo sull’ex sede del Governo.

ramadiLe truppe hanno ripreso il controllo di Ramadi, dopo aver tenuto sotto assedio per tutto il giorno l’ex sede del Governo, diventata l’ultimo fortino dell’Isis. Tutti i miliziani dell’Isis hanno lasciato l’edificio governativo e ora non c’è più resistenza. L’operazione militare era cominciata a novembre, con l’espugnazione della casa dell’ex capo locale, poi si era spinta sempre di più verso il centro e altri settori, fino a concludersi oggi con la cacciata o l’uccisione dei membri di Daesh dal palazzo governativo.