Smog: cinque capoluoghi fuorilegge

0
Smog

Legambiente ha anticipato quali capoluoghi italiano hanno superato i livelli massimi di smog previsti dalla legge. Maglia nera per Milano, Bologna, Torino, Napoli e Roma, mentre a Vicenza è scattato il divieto di accendere camini e stufe a legna

ITALIA-Dall’inizio del 2015 ad oggi, solo a Milano ci sono stati ben 86 giorni in cui i livelli di smog hanno superato la soglia limite. È il capoluogo che guida la classifica delle città italiane che hanno oltrepassato complessivamente i 35 giorni all’anno con concentrazioni superiori a 50 microgrammi per le polveri sottili PM10.

SmogSeguono Torino, con 73 giorni, Napoli con 59, Roma con 49 e Bologna con 35. Nel capoluogo emiliano sono stati registrati negli scorsi giorni dei valori di polveri sottili superiori a quanto stabilito dalla legge.

Smog: a sorpresa, il record della città più inquinata d’Italia appartiene a Frosinone

Ma nel rapporto di Legambiente è emersa una sorpresa: a dispetto di quello che ci si aspettava, il record della città più inquinata d’Italia appartiene a Frosinone, che supera addirittura Milano con i suoi 101 giorni di smog oltre i limiti consentiti.

SmogParlando del documento redatto, Legambiente sottolinea che lo stesso è stato elaborato sulla base della “centralina peggiore presente in città, a partire dai dati disponibili sui siti delle Regioni, delle Arpa e delle Province. È stato scelto questo criterio per il confronto tra le città perché le Regioni scelgono modalità diverse nella comunicazione dei dati e nel conteggio dei superamenti. La centralina peggiore sicuramente non è indicativa della qualità media dell’area di tutto il perimetro urbano, ma riporta la situazione più critica. Una situazione di cui i cittadini e gli amministratori locali devono essere a conoscenza.”