Svizzera: dai social emerge una realtà inquietante

0

L’omicida della via Odescalchi, che ieri sera ha insanguinato la cittadina svizzera di Chiasso, avrebbe cominciato a giocare a fare il killer sul suo profilo Facebook. L’italo-brasiliano si mostra infatti in un video con pose da duro e pistola alla mano. Intanto sono attesi i risultati dell’autopsia della vittima, che dovrebbero arrivare nei prossimi giorni

SVIZZERA-Nella giornata di ieri, la polizia di Chiasso (Svizzera) ha fermato tre persone, colpevoli del grave fatto di sangue che si è verificato in via Odescalchi e nel quale è stato ucciso un uomo. I tre hanno nascosto il corpo sotto la macchina della vittima, al termine di quella che è stata una vera e propria esecuzione.

Si tratterebbero di un romeno, di uno svizzero e di un italo-brasiliano. Nei prossimi giorni dovrebbero arrivare i risultati dell’autopsia, ma gli inquirenti sono sicuri che a sparare il colpo mortale sia stato l’italo-brasiliano.

Svizzera: omicidio di Chiasso, dal social network del killer emergono dei particolari inquietanti

In un primo momento si era pensato ad un regolamento di conti a luci rosse, ma stando ai risultati delle indagini condotte dalla polizia, l’omicidio di via Odescalchi si è tratto sì di un regolamento di conti, ma legato alla droga.

Intanto dal profilo facebook del 26enne italo-brasiliano emergono dei particolari inquietanti: diverse foto di lui, oltre ad un video, in cui si mostra con una pistola in mano e una posa da duro. Non è escluso quindi che dalla finzione virtuale, l’italo-brasiliano abbia tradotto il gesto in realtà giovedì sera.