Turchia: strage al corteo della pace ad Ankara

0

Terrore ad Ankara (Turchia): almeno 97 persone sono morte a seguito di due esplosioni che si sono verificate nei pressi della stazione poco prima di un corteo della pace. 250 i feriti che sono stati finora accertati

TURCHIA-Shock in Turchia: almeno 97 persone sono morte, mentre altre 250 sono rimaste ferite, durante un attacco terroristico che si è verificato nei pressi della stazione ferroviaria di Ankara poco prima di una manifestazione di pace.

A tre settimane dalle elezioni politiche, due esplosioni hanno colpito la folla che si stava radunando per partecipare ad un corteo di pace per chiedere la fine del conflitto con il pkk curdo. Si tratta del più grave attentato nella storia della Turchia.

Turchia: attentato sanguinoso colpisce Ankara. Almeno 97 i morti, mentre si parla di 250 feriti

Le esplosioni si sono verificate intorno alle 10.00 nei pressi della stazione ferroviaria. Lo stesso ministero lo ha definito come “Un attacco alla pace e alla democrazia in Turchia“. Il premier turco, Ahmet Davutoglu, ha convocato subito una riunione di emergenza, mentre i principali leader politici hanno interrotto la campagna elettorale per recarsi sul luogo dell’attacco.

La Turchia ha indetto 3 giorni di lutto nazionale, mentre si fa largo l’ipotesi che l’attacco terroristico sia stato effettuato da 2 kamikaze che si erano mescolati alla folla. Il Pkk curdo ha dichiarato un cessate il fuoco unilaterale nel conflitto con la Turchia in vista delle elezioni anticipate di novembre, ma che nel caso dovesse subire attacchi da parte dell’esercito turco, è pronto a rispondere con la guerriglia. Proprio ieri il vicepremier della Turchia, Yalcin Akdogan, avevano dichiarato di non voler interrompere le azioni contro i guerriglieri curdi.