Turchia: trionfo di Erdogan alle elezioni

0

Chiuse le elezioni in Turchia, Erdogan viene riconfermato presidente e il partito dei curdi riesce ad entrare in Parlamento con il 10% dei voti. Ma la rabbia dei curdi esplode in tutto il Paese, portando a pesanti scontri nel sud-est della Turchia

TURCHIA-Dopo le elezioni che si sono svolte in Turchia, il presidente Erdogan è stato riconfermato ed è uscito vincitore dalle urne insieme al suo partito. “La volontà nazionale si è manifestata a favore della stabilità. Adesso un partito con circa il 50% in Turchia ha conquistato il potere, questo dovrebbe essere rispettato dal mondo intero, ma non ho visto questa maturità” ha affermato il presidente che è stato rieletto.

Il partito filo-curdo è riuscito ancora una volta a varcare le soglie del Parlamento con il 10% dei voti, ma la rabbia dei curdi è esplosa in tutto il Paese. Gli scontri più violenti si sono manifestati nel sud-est, dove i manifestanti curdi hanno appiccato incidenti ed eretto barricate, e si sono scontrati con la polizia che ha risposto con lacrimogeni e una decisa repressione delle proteste.

Turchia: ad urne chiuse, ora si teme la guerriglia da parte dei curdi

Nonostante il risultato delle urne, c’è ancora molta incertezza in Turchia. Nei tre mesi di guerra al Pkk, le forze turche del presidente Erdogan hanno portato alla morte di 150 soldati e di oltre duemila combattenti curdi.

Se il presidente dovesse continuare con il muro a muro, c’è il rischio che la guerriglia si sposti dalla periferia ai centri urbani. E nei quattro anni che seguiranno, a meno che non avvengano nuove elezioni, il mondo dovrà fare i conti con il “Sultano” per quanto riguarda la crisi siriana e l’emergenza profughi.