Airolo: gli yogurt conquistano la Russia

0

L’Agroval di Airolo, una piccola azienda, ha iniziato a fornire i propri prodotti al Paese di Vladimir Putin “Ci sono voluti 18 mesi di lavoro, ma alla fine ce l’abbiamo fatta”. Da oggi quindi gli yogurt leventinesi si potranno gustare anche in Russia

AIROLO-Una vittoria non solo per la Leventina, ma anche per un canton Ticino sempre più confrontato con una crisi che sembra non conoscere mai fine: la Agroval di Airolo, una piccola azienda nostrana, ha consegnato di recente la prima partita di yogurt leventinesi nel Paese di Vladimir Putin.

A riportarlo è il Giornale del Popolo nell’edizione odierna, dove il direttore della Agroval, Ari Lombardi, ha raccontato il raggiungimento di questo grande traguardo “Speriamo che i nostri prodotti siano apprezzati in Russia e che ci possa essere una continuità commerciale in un Paese che per noi leventinesi, sia per ragioni storiche sia per ragioni hockeystiche, ha sempre avuto un certo fascino.”

Airolo: Lombardi, “La Russia è sempre stata una nostra idea fissa”

“La Russia è sempre stata una nostra idea fissa” ha proseguito il direttore della Agroval “I primi contatti sono avvenuti grazie alla Camera di Commercio ticinese, quindi 18 mesi di lavoro ci hanno portati ad essere accreditati presso l’autorità governativa russa, una condizione indispensabile per l’esportazione dei nostri prodotti in quel Paese.”

La Agroval è stata la prima azienda della Svizzera Italiana ad aver ottenuto il via libera da Mosca “L’investimento per operare sul mercato russo è stato rilevante, ma ci ripaga di soddisfazioni personali e professionali. Abbiamo la Russia nel cuore, ed è lì che vogliamo andare avanti con fiducia e stima, portando la nostra eccellenza leventinese. Il potenziale commerciale nel mercato russo è enorme.”