Andria: lutto cittadino per le 27 vittime del disastro ferroviario

0

Oggi ad Andria è stato proclamato il lutto cittadino per le 27 vittime del disastro ferroviario avvenuto ieri sulla linea a binario unico tra Andria e Corato. Intanto si sta vagliando l’ipotesi di un funerale di Stato, mentre la Procura di Trani ha aperto un fascicolo per omicidio colposo

PUGLIA-Oggi ad Andria è stato proclamato il lutto cittadino per le 27 vittime del disastro ferroviario avvenuto ieri sulla linea a binario unico tra Andria e Corato. Intanto si sta vagliando l’ipotesi di un funerale di Stato, mentre la Procura di Trani ha aperto un fascicolo per omicidio colposo.

I vigili del fuoco hanno lavorato per tutta la notte, insieme ad altri soccorritori, e hanno continuato a tagliare lamiere e a spostarle alla ricerca di eventuali dispersi. Inoltre la locomotiva è stata rimossa, facendo emergere altri resti umani “La nostra speranza è che si ricompongano con le salme già ritrovate.”

Andria: “Quel treno non ci doveva essere”

Secondo quanto riportato dal tg locale, uno dei due treni ad Andria non ci doveva essere. L’ipotesi è che i convogli sia siano scontrati a causa di un ritardo, ma per capirlo, si dovrà attendere l’esito dell’esame delle due scatole nere. Sono stati sequestrati anche i filmati e le comunicazioni telefoniche tra i capistazione dei due scali.

Il bilancio ufficiale rimane quello della tarda serata di ieri, ovvero 27 morti e 52 feriti. 24 persone, che riportavano ferite lievi, sono già state dimesse “Dei 24 ricoverati, solo 8 sono quelli in prognosi riservata. Le loro condizioni però sono stabili.”