Milano: mafia, morto il boss Bernardo Provenzano

0

Bernardo Provenzano, il boss che è stato latitante per cinquant’anni, si è spento oggi in un ospedale di Milano. Aveva 83 anni ed era malato da diverso tempo

LOMBARDIABernardo Provenzano, considerato il capo di Cosa Nostra, si è spento oggi 13 luglio 2016 in un ospedale a Milano. Il boss, che è stato latitante per cinquant’anni prima di essere arrestato l’11 aprile 2006 in una masseria di Corleone, aveva 83 anni ed era malato da tempo.

A dare la notizia del decesso è stato il Dap del Ministero della Giustizia. La moglie e i figli, giunti a Milano il 10 luglio 2016, erano stati autorizzati ad incontrarlo oggi. Il capomafia era detenuto al regime 41 bis nell’ospedale San Paolo di Milano.

Milano: parla il suo legale, “Per me è morto già 4 anni fa.”

Commentando la morte del padrino corleonese, il suo legale, Rosalba di Gregorio, ha affermato che “Provenzano per me è morto quattro anni fa, dopo la caduta nel carcere di Parma e l’intervento che ha subito. Da allora il 41 bis è stato applicato è stato applicato ai parenti e non a lui, visto che non era più in grado di intendere e di volere, né di parlare.”

Tutti i processi in cui era imputato, compresa la trattativa Stato-mafia, erano stati sospesi perché il boss, sottoposto a più perizie psichiatriche, era stato ritenuto incapace di prendervi parte. Nell’ultimo periodo Provenzano presentava un quadro clinico grave e che avevano condotto i medici a concludere che era “Incompatibile con il regime carcerario.”