Bernina: Valtellina, muoiono due alpinisti

0
Bernina

L’incidente è accaduto sul Bernina, al confine tra l’Italia e la Svizzera. Un uomo e una donna stavano scalando in cordata, quando improvvisamente sono caduti e sono precipitati nel vuoto. Nulla da fare per entrambi: i soccorsi hanno potuto constatarne solo il decesso

SVIZZERA-Grave incidente sul Bernina, al confine tra l’Italia e la Svizzera: un uomo e una donna, amici da lungo tempo e che condividevano la passione per le scalate, stavano affrontando il canalone Folatti quando sono precipitati nel vuoto.

BerninaNon c’è stato nulla da fare per entrambi. Il canalone Folatti, situato sul Pizzo Bernina, è un percorso molto impegnativo e che in questo periodo è caratterizzato dalla presenza di ghiaccio e di neve.

Incidente sul Bernina: morti una 43enne e un 46enne

I due erano partiti sabato per raggiungere l’alta Val Marenco. In serata avevano dormito presso la capanna Marinelli, che in questo periodo è adibita solo a bivacco e non a rifugio come nei mesi estivi, poi avevano iniziato la scalata domenica.

BerninaL’allarme è scattato quando i due non si sono presentati al lavoro. I famigliari hanno allertato il Soccorso Alpino di Lecco, che ha subito informato i colleghi della Valtellina e della Val Chiavenna. Dopo una ricognizione con l’elicottero del 112, i soccorritori hanno individuato i corpi dei due alpinisti a 3400 metri d’altezza (l’auto era stata ritrovata a Campomoro), ma date le condizioni impervie della zona, non è stato possibile recuperare le salme con il verricello. È stato perciò necessario un  intervento delle forze di terra, che si sono calate per 300 metri, in un’area soggetta a scariche di sassi, neve e ghiaccio. Il recupero si è concluso prima che scendesse la notte.