Torino: fa rito pellerossa, giovane ustionato

0
Torino

Il fatto è avvenuto in provincia di Torino. Un giovane di 32 anni è arrivato nei dintorni del capoluogo piemontese da Vicenza per sottoporsi ad un rito pellerossa, ma qualcosa è andato storto. Ustioni sul 60% del corpo, mentre sono scattate le denunce nei confronti di un fisioterapista e di un 40enne

TORINO-Ustioni di primo e di secondo grado sul 60% per essersi sottoposto ad un rito pellerossa, fatto da chi, evidentemente, non era padrone fino in fondo della tecnica. Il sinistro è accaduto a Reano, in provincia di Torino, ad un operaio di 32 anni residente a Tezze sul Brenta (Vicenza).

TorinoIl rito indiano, sfuggito di mano al suo esecutore, è quello della capanna sudatoria, che appartiene alla tradizione dei Lakota. Il giovane si recato sul posto con tre amici di Cartigliano, Marostica e Bassano, tutti alla ricerca di emozioni forti.

Torino: giovane ustionato per rito indiano, ma i carabinieri sospettano che volessero praticare un’orgia

I carabinieri sospettano che in realtà i tre volessero praticare un’orgia e che per questo si siano rivolti ad un’associazione torinese, che in realtà si occupa di rituali ancestrali e di spiritualità in diverse forme.

TorinoIl ragazzo, Federico Z, e i suoi amici si sono trovati così in una capanna in mezzo al bosco, all’una di notte. Erano seduti in cerchio attorno ad alcune pietre infuocate, quando l’ultimo scroscio di acqua bollente, destinato alle pietre, è finito addosso a Federico, che è stato trasportato all’ospedale di Rivoli Torinese. A questo punto sono entrati in gioco i carabinieri, che hanno sporto denuncia contro un fisioterapista e un 40enne, l’organizzatore della seduta, per lesioni colpose aggravate.