Bruxelles: c’era un secondo kamikaze nella metropolitana

0
Bruxelles

Un secondo kamikaze si trovava sulla metropolitana di Bruxelles con Khalid El Bakraoui, il terrorista che si è fatto esplodere causando la morte di 20 persone

BELGIO-C’era un secondo kamikaze insieme a Khalid El Bakraoui, il terrorista che si è fatto esplodere causando la morte di 20 persone. A riferirlo è stata la tv belga: da quanto si apprende, l’uomo è stato inquadrato dalla telecamera di sorveglianza mentre stava trasportando una grossa borsa.

BruxellesLa sua identità rimane al momento sconosciuta, ma non si sa ancora se sia morto nell’attentato alla metropolitana, o se sia ancora in fuga.

Bruxelles: i terroristi volevano colpire i siti nucleari, ma l’arresto di Salah Abdeslam ha fatto cambiare i loro piani

I fratelli El Bakraoui volevano colpire le centrali nucleari e l’aeroporto nel giorno di Pasquetta, quando ci sarebbero state ancora più persone per il rientro e la partenza, ma l’arresto di Salah Abdeslam ha fatto cambiare i loro piani.

BruxellesI due terroristi avevano nascosto una macchina fotografica davanti alla casa del direttore del programma nucleare. Il video è stato recuperato dai due uomini dopo la strage di Parigi e questo mostra il collegamento tra la Francia, il Belgio e la Siria. il filmato di 12 ore è stato poi recuperato nel corso di una perquisizione avvenuta a dicembre 2015, in occasione di uno dei sospetti attentatori di Parigi, Mohamed Bakkali.