Chiasso: inseguimento da Far West dalla dogana

0

Spericolato inseguimento dalla dogana di Chiasso fino a Faloppio: protagonista un 23enne albanese che trasportava 23 chili di marijuana, che ha cercato di scappare così dai finanzieri. Alla fine però è stato arrestato

CANTON TICINO-Un inseguimento degno dei migliori western, ma nel quale qualcuno avrebbe potuto rimetterci la vita, finanzieri compresi: è quello che si è svolto dalla dogana di Chiasso fino al paese di Faloppio, in provincia di Como, e del quale si è reso protagonista un 23enne albanese che trasportava 23 chili di marijuana.

L’uomo era stato notato dai finanzieri la scorsa settimana, mentre cercava di lasciare la Svizzera a bordo di un’auto con targhe elvetiche. I finanzieri gli hanno intimato l’alt, ma invece di fermarsi, il giovane ha forzato il posto di blocco e si è dato alla fuga.

Chiasso: scattata subito la caccia all’uomo

L’inseguimento è scattato subito, e lo stesso si è concluso poco dopo Faloppio, quando l’albanese è incappato in una strada senza uscita e dove si trova una cava. Qui il conducente ha proseguito la sua fuga piedi, ma dopo qualche centinaio di metri, i finanzieri sono riusciti a bloccarlo e ad arrestarlo.

All’interno della macchina sono stati rinvenuti i 23 chili di marijuana. L’uomo ora è in stato di fermo per guida spericolata, numerose violazioni al codice della strada e il ritiro contestuale della patente. Attualmente la Finanza sta indagando sulla provenienza della droga.