DIstribuzione Android: ecco la situazione attuale

0
Android M

Il sistema operativo Android è purtroppo un S.O. molto frammentato. Non ci si trova ad avere un unica versione come per iOS dove il sistema è identico su ogni dispositivo. Questo ovviamente causa notevoli problemi per quanto riguarda la possibilità di aggiornare i vari dispositivi.

Google fornisce una versione stock per i suoi dispositivi il che rende tutto più facile, tuttavia i vari produttori provvedono a prendere Android stock e modificarlo a loro piacimento. Ecco quindi che Samsung fornisce una Touchwiz sui propri prodotti, HTC la sua Sense, e via discorrendo. Quando esce quindi una nuova versione di Android ogni produttore deve modificarla per renderla compatibile ed in linea con la propria filosofia per poi rilasciare l’aggiornamento a sua volta.

Non è difficile quindi immagianre che, a distanza di 2 mesi dall’uscita dell’ultimo Android M (Marshmallow) lo stesso sia installato soltanto nello 0.7% dei dispositivi totali in circolazione. A rimanere in testa è ancora il caro buon vecchio KitKat che detiene il 36.6% di installazioni.