Messina: si conclude l’emergenza acqua

0

Dopo più di otto giorni in cui sono rimasti senz’acqua, gli abitanti di Messina possono finalmente tirare un sospiro di sollievo. La conduttura danneggiata è stata riparata a tempo di record e l’emergenza acqua è rientrata a Messina

MESSINA-Poco per volta Messina sta ritornando alla normalità. Dopo otto giorni in cui erano rimasti senz’acqua a causa del guasto ad una conduttura, gli abitanti della località siciliana hanno cominciato ad abbandonare i bidoni e l’acqua è ritornata a scorrere.

La Guardia di Finanza, oltre a controllare che non ci siano più persone che vendano l’acqua in nero, hanno deciso di fare un accertamento anche sul prezzo dell’acqua minerale venduta nei supermercati, per essere sicuri che non sia triplicato e riportare la regolarità. Questo controllo è avvenuto sia nei piccoli negozi sia nei supermercati della grande distribuzione.

Messina: una città intera senz’acqua per otto giorni e, dopo Fiorello, anche Matteo Renzi si infuria

I controlli hanno riguardato anche le aziende che sono adibite al trasporto di acqua potabile, per assicurarsi che non ci siano state contaminazioni né carenze di tipo igienico sanitario.

Secondo alcune fonti vicine alla Presidenza del Consiglio, Matteo Renzi si sarebbe infuriato per il ritardo e le lungaggini che hanno tenuto Messina senz’acqua per più di una settimana. E dopo aver definito la vicenda “una vergogna”, ha deciso di far intervenire l’esercito. I problemi maggiori si sono verificati soprattutto per gli anziani e i disabili che si muovono con difficoltà, e che non sempre si sono potuti recare in strada per prendere le taniche d’acqua, mentre le critiche più pesanti sono venute dai cittadini sui social e da diversi partiti.