New York: Usa in prima linea contro Isis

0

Secondo i media di New York, gli Usa starebbero valutando un intervento in prima linea contro l’Isis in Siria e in Iraq, questo dopo l’esecuzione dei tre attivisti e la nuova distruzione avvenuta nel sito archeologico di Palmira. Pressioni su Obama da parte degli alti consiglieri per la sicurezza nazionale

NEW YORK-Gli Stati Uniti starebbero valutando di intervenire in prima linea contro l’Isis, soprattutto in Iraq e in Siria, questo dopo l’esecuzione dei tre attivisti e la morte dei ragazzi nel cortile di una scuola siriana, nonché la nuova distruzione avvenuta nel sito archeologico di Palmira (Siria).

In particolare, gli alti consiglieri per la sicurezza nazionale starebbero facendo pressioni sul presidente uscente Barack Obama per un intervento più massiccio contro l’Isis, portando come motivo l’insoddisfazione per i mancati progressi contro l’organizzazione terroristica che sta seminando terrore in Europa, nel Medio Oriente e in Africa.

New York: mentre negli Usa si discute un intervento in prima linea, Putin e Sarkozy si incontrano a Mosca

Mentre alla Casa Bianca le ipotesi di un intervento diretto degli Usa nella guerra contro l’Isis si stanno facendo sempre più plausibili, nei prossimi giorni il premier russo Vladimir Putin incontrerà l’ex presidente Nicholas Sarcozy.

Secondo alcune indiscrezioni, che sono state confermate dal portavoce del leader russo, l’incontro tra Putin e il leader politico d’opposizione francese dovrebbe svolgersi questo giovedì sera. Per questa settimana è attesa anche la risposta del presidente uscente Obama, che dovrà pronunciarsi su un intervento diretto o meno delle truppe americane contro l’Isis.