Premier: scandalo pedofilia, accusato Johnson

0

Scandalo in Premier: Adam Johnson, centrocampista del Sunderland e della nazionale inglese, ha ammesso di aver adescato su internet una quindicenne e di aver avuto rapporti intimi con lei, pur consapevole della sua età. I fatti sono accaduti tra il 30 dicembre 2014 e il 26 febbraio 2015

CALCIO-Era già stato arrestato lo scorso mese di marzo 2015, ma era stato rilasciato dietro il pagamento di una cauzione. Stamattina però Adam Johnson, centrocampista della nazionale inglese e del Sunderland, si è presentato davanti alla corte di Bradford e si è dichiarato colpevole di pedofilia.

Stando ai fatti, che sono avvenuti tra il 30 dicembre 2014 e il 26 febbraio 2015, il 28enne avrebbe adescato una quindicenne, nonostante fosse consapevole della sua età, su internet e avrebbe avuto rapporti intimi con lei.

Premier: Johnson ha confermato due dei capi d’accusa

Adam Johnson ha ammesso la sua colpevolezza per due dei capi d’accusa che gli sono stati mossi. Davanti alla domanda “Ha toccato sessualmente la vittima sapendo che aveva meno di 16 anni (l’età in cui è consentito avere i primi rapporti con persone più grandi di 18 anni)?”

Il giocatore, dopo essersi consultato che il suo avvocato, ha dichiarato di sì. Dopo quest’ammissione parziale della sua colpevolezza, oltre che il provvedimento giudiziario, rimane da vedere cosa deciderà di fare il Sunderland.