Produrre iPhone nesti Stati Uniti? Apple ci pensa, ma solo lei

0
Produrre iPhone negli Stati Uniti? Apple ci pensa, ma solo lei
Produrre iPhone negli Stati Uniti? Apple ci pensa, ma solo lei

Il nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America ha proposto ad Apple una rimpatriata. Apple infatti, come tutti i produttori di apparecchi tecnologici, ha le proprie catene produttive (o meglio le catene a cui si affida) in Cina. La proposta del Presidente di riportare la produzione in patria deve quindi essere valutata bene.

Produrre iPhone neglii Stati Uniti? Apple ci pensa, ma solo lei

Tim Cook ha pensato che l’idea potesse anche andare in goal visti gli incentivi statali proposti, purtroppo però la maggior parte dei fornitori di Apple non hanno intenzione di spostarsi verso gli States. Apple produce i suoi device in Cina anche perchè tutti i fornitori dei vari componenti dei dispositivi sono tutti vicinissimi. Andare quindi ad effettuare modifiche per quanto riguarda la domanda è davvero molto semplice, diversamente spostarsi verso gli Stati Uniti porterebbe dei rallentamenti nell’approvvigionamento di componenti.

Apple ha chiesto quindi ai suoi fornitori se fossero propensi a spostare le loro sedi negli Stati Uniti d’America. Purtroppo per la maggior parte la risposta è stata negativa. La produzione in Cina costa meno e non conviene a nessuno. E’ stato tirato in ballo anche il numero di dipendenti e l’età media degli stessi, non al di sopra dei 45 anni. Spostarsi negli Stati Uniti porterebbe diverse aggravanti per la maggior parte dei produttori.