Napoli: meningite, un altro caso sospetto, morto 46enne

0

Dopo la maestra della scuola elementare di Roma, a Napoli scatta l’allarme per un altro caso sospetto di meningite, che avrebbe provocato la morte di un uomo di 46 anni. Confermata anche la diagnosi per il diciottenne morto a Castellammare di Stabia

CAMPANIA-Dopo la maestra della scuola elementare di Roma, a Napoli scatta l’allarme dopo che un uomo di 46 anni, domiciliato nel capoluogo campano, è deceduto dopo aver avuto la febbre alta.

I medici sospettano infatti che la morte sia stata provocata da una sospetta meningite. L’uomo, stando a quanto riportato da diversi media, ieri avrebbe avuto la febbre alta, ma nonostante i soccorsi prestati immediatamente dal 118, sarebbe morto poche ore dopo.

Napoli, la meningite continua a far paura, focolai in tutta l’Italia

Sempre nella giornata di ieri è stata confermata anche la diagnosi per il diciottenne di Castellammare di Stabia, morto proprio a causa di una meningite. Purtroppo però non si è trattato di due casi isolati, perché sempre ieri, a Firenze, c’è stato il caso di un bambino, non vaccinato, deceduto dopo essere stato colpito dalla malattia.

E sarebbe meningite anche la malattia che ha colto di sorpresa una 34enne di Chiavari, ricoverata all’ospedale in condizioni molto critiche. La donna, che si è sentita male la sera di Natale, è stata ricoverata nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Genova, mentre tutti i suoi famigliari sono stati sottoposti a profilassi antibiotica.