Roma: arrestato egiziano, rubava dalla Barcaccia

0

Un uomo di 58 anni, di origini egiziane, è stato colto sul fatto mentre rubava dalla Fontana della Barcaccia le monetine lanciate dai turisti servendosi di un bastone telescopico. Per lui però la pesca miracolosa è finita ben presto, poiché in Piazza di Spagna sono intervenuti i carabinieri di Roma Quirinale

ROMA-Non si sa cosa lo abbia spinto a concepire un’idea così pessima, fatto sta che un egiziano di 58 anni ha pensato di usare la Fontana della Barcaccia, realizzata dal Bernini e posta in Piazza di Spagna, come il suo bancomat personale: grazie ad un bastone telescopico, ha infatti iniziato a pescare le monetine lanciate dai turisti, arrivando a raggranellare una cifra di 20 euro.

La furbata gli è però costata cara, perché sul posto sono giunti i carabinieri di Roma Quirinale, che hanno provveduto a sequestrare l’attrezzatura incriminata. Ora sull’uomo pende un’accusa di furto aggravato, con tanto di arresto ai domiciliari in attesa del processo che deciderà in maniera definitiva la sua condanna.

Roma: dopo i vandalismi, la sicurezza attorno alla Fontana della Barcaccia era stata rafforzata

Da qualche tempo la sicurezza intorno alla Fontana della Barcaccia era stata rafforzata, anche per intervenire in modo tempestivo contro i vandali: questa decisione era giunta dopo che, nel febbraio del 2015, i tifosi olandesi del Feyenoord lasciarono la Piazza di Spagna devastata e invasa dalla sporcizia, arrivando a danneggiare anche il celebre monumento del Bernini.

La Barcaccia era stata restaurata e rimessa a nuovo, ma non mancarono le polemiche sulla mancanza dell’intervento delle forze dell’ordine. Più tardi la polizia ha spiegato che eventuali cariche avrebbero potuto peggiorare la situazione, con conseguenze imprevedibili sia per i turisti sia per i residenti.