Shock a Verbania: 24enne sperimenta su di sé una macchina per il suicidio

0

Il corpo senza vita di un 24enne è stato trovato ieri mattina a Verbania. Il giovane ha costruito un marchingegno per il suicidio e lo ha sperimentato su di sé.

VERBANIA-Il corpo senza vita di un giovane di 24 anni è stato rinvenuto ieri mattina su una spiaggia nei pressi di Verbania, dopo che lo stesso era stato segnalato da un camionista mentre transitava sulla statale che costeggia il Lago Maggiore.

I carabinieri, che in un primo tempo avevano valutato l’ipotesi di un omicidio ben organizzato, dopo aver eseguito alcuni accertamenti sono giunti alla conclusione che non c’è stata l’opera di terzi e che si è trattato di un gesto estremo.

Shock a Verbania: 24enne sperimenta su di sé una macchina per il suicidio

“Un suicidio shock”, come lo hanno definito la maggioranza dei media italiani, dato che secondo le prime ricostruzioni fatte dalla polizia, il giovane avrebbe costruito una macchina con un meccanismo molto sofisticato e con la quale si è sparato un petardo nel petto.

Si tratterebbe di un’imbracatura fatta di corde e azionata da un pulsante. Il proiettile, che sarebbe partito a pochi centimetri dal corpo, avrebbe provocato un buco nel petto del giovane, che sarebbe morto all’istante.

La dinamica però non è ancora chiara, pertanto i carabinieri hanno deciso di disporre un’autopsia sul corpo, che verrà eseguita dal medico legale, per accertarsi che la causa della morte del giovane di 24 anni sia proprio quella macchina. Il marchingegno per il suicidio è stato invece posto sotto sequestro.