Siria: Kerry, “Fine ostilità tra 7 giorni”

0

Potrebbe trattarsi dell’epilogo definitivo di una guerra che da anni sta insaguinando la Siria: le ostilità cesseranno tra 7 giorni, ma gli aiuti umanitari potranno recarsi sul posto a partire da subito. A comunicarlo è stato John Kerry

SIRIA-Dopo una maratona che si è trascinata per tutta la notte, è stato finalmente raggiunto a Monaco un accordo sulla Siria. Le ostilità dovranno cessare tra sette giorni, mentre gli aiuti umanitari potranno raggiungere la zona a partire da subito, al più tardi nel weekend.

Questo l’esito dopo una giornata di trattative molto difficile e che ha visto la presenza all’Hilton dei 17 stati coinvolti nella guerra e, segnati all’inizio, da un disaccordo proprio sul cessate il fuoco. Tuttavia, dopo ore di discussione, i membri dell’Issg hanno promesso di ridurre gradualmente le violenze e di arrivare alla fine delle ostilità entro una settimana.

Siria: oggi l’Onu si riunirà alle 16.00 per gli aiuti umanitari

Oggi l’Onu si riunirà alle 16.00 per stabilire con i membri dell’Issg (tra i quali c’è anche l’Italia) un piano per gli aiuti umanitari. La giornata si era aperta con una contrapposizione dei russi, che sarebbero stati disponibili per un cessate il fuoco per i primi di marzo, e l’Ue e gli Usa che l’hanno chiesto nell’immediato.

L’Arabia Saudita è pronta ad allearsi con la coalizione anti-Isis guidata dagli Usa per fronteggiare l’avanzata dello Stato Islamico, mentre durante la riunione sono stati resi noti anche i dati inquietanti della guerra in Siria: l’11,5% della popolazione sarebbe stato ucciso e ferito nel corso della guerra, durata 5 anni, mentre Assad sarebbe responsabile della morte di 260mila persone.