Svizzera: ladra di cani smascherata dal web

0
Svizzera

Svizzera, la donna è accusata di aver rubato almeno tre cocker da un allevamento di Savona, in Italia. Per la presunta ladra sono scattate le manette a Zurigo, grazie all’intervento delle associazioni animaliste

SVIZZERA-Si è conclusa bene la vicenda, almeno per i tre cocker che sono stati rubati dall’allevamento di Savona. Le associazioni animaliste, oltre che nel mondo reale, si sono dimostrate infatti anche ben connesse sul web: e su Facebook, dopo aver visto l’annuncio della messa in vendita dei cani, hanno allertato immediatamente la polizia.

Sulla donna svizzera pende l’accusa di aver rubato tre cocker, se non addirittura sei, da un allevamento di Stella, situato nell’entroterra di Savona, alla fine di dicembre. La ladra, soprannominata Crudelia De Mon, si era presentata all’allevamento Cocker Old English Sir dicendo di voler acquistare due cuccioli.

Svizzera: aveva rubato dei cocker in Italia, ma è stata fatta arrestare dalle associazioni animaliste

Ma, mentre il titolare stava preparando le carte per l’acquisto, la donna è sparita con i tre animali. Poco dopo Capodanno, inoltre, sempre dallo stesso allevamento, sono spariti altri tre cuccioli e i sospetti sono di nuovo ricaduti sulla donna svizzera.

A permettere di rintracciarla, è stata l’interconnessione tra le diverse associazioni animaliste, che erano sull’attenti già da diverso tempo. E poco dopo, le foto dei cuccioli rubati sono state riconosciute da un gruppo svizzero, che ha allertato la polizia, la quale a sua volta ha rintracciato la ladra a Zurigo, trovando pure uno dei cani rubati. Un altro era già stato venduto ad una famiglia, ignara della sua provenienza, mentre i restanti quattro sono stati rintracciati sul confine tra Germania e Danimarca grazie al microchip. Ora si trovano in affidamento presso l’associazione svizzera che li ha rintracciati e presto torneranno a Savona.