Al Shabaab: musulmani proteggono cristiani

0
Al Shabaab

Un commando di Al Shabaab ha attaccato un bus nel nord del Kenya, ma i musulmani si sono rifiutati di dividersi dai cristiani, salvando loro la vita. L’episodio è accaduto lunedì nei pressi del villaggio di El Wak

KENYA-Gli islamici si sono rifiutati di dividersi dai passeggeri cristiani che viaggiavano con loro sul pullman che è stato attaccato da un commando di militanti di Al Shabaab, salvando loro la vita. È accaduto lunedì nei pressi del villaggio di El Wak, nel nord del Kenya.

Al ShabaabIl gruppo di musulmani non ha voluto ubbidire agli ordini degli jihadisti, che volevano far fuoco sugli infedeli. Nell’agguato sono tuttavia rimaste uccise due persone: non è chiaro se raggiunte da un colpo d’arma da fuoco quando il bus è stato colpito perché si fermasse o “giustiziate” perché hanno provato a scappare.

Kenya: zona ad alto rischio, bus scortati dalla polizia

Dopo un attacco simile avvenuto circa un anno fa, dove i terroristi presero di mira un bus nella stessa zona e uccisero 28 passeggerei non musulmani, la polizia ha fornito scorte armate ai bus che transitano nell’aerea. Tuttavia, come ha comunicato il portavoce della polizia, Charles Owino, il bus attaccato non era scortato perché aveva saltato un posto di blocco predisposto alla fornitura della protezione.

Al ShabaabAl Shabaab ha ripetuto più volte questa tecnica di “selezione delle vittime”. L’episodio più grave risale ad aprile 2015, quando furono massacrati 147 “infedeli” nell’Università di Garissa.