Alex Boettcher condannato a 23 anni di carcere

Alex Boettcher, l’aggressore dell’acido, è stato condannato oggi a 23 anni di carcere. Il broker era stato già condannato lo scorso giugno a 14 anni per aver sfigurato Pietro Barbini

LOMBARDIAAlex Boettcher è stato condannato oggi a 23 anni di carcere. L’accusa è quella di associazione a delinquere connessa ad una serie di aggressioni con l’acido. A deciderlo è stato il collegio dell’undicesima sezione penale nel processo milanese.

Il broker era già stato condannato lo scorso giugno 2015 a scontare 14 anni di prigione per aver sfigurato Pietro Barbini con l’acido. Dopo la lettura della sentenza, Boettcher ha fatto sapere che lotterà in appello.

Processo ad Alex Boettcher: Savi, “Spero che non esca più dal carcere”

Stefano Savi, una delle vittime della furia di Boettcher e di Martina Levato, alla quale è stata inflitta una condanna tra i 14 e i 16 anni di prigione, ha così commentato la lettura della sentenza “Spero che non esca più dalla cella”, inoltre ha detto di essere “sollevato” che alla fine la giustizia sia riuscita ad incastrare il colpevole.

Il collegio dei giudici, oltre ad emettere la condanna per Alex Boettcher, ha disposto che il broker versi come risarcimento 1,2 milioni di euro a Stefano Savi, il giovane che venne sfigurato il 2 novembre 2014.