Alpini: ad Asti con la penna nera nel cuore

0
Alpini ad Asti

Già lo scorso giovedì ad Asti si respirava aria di festa per l’arrivo degli Alpini, che hanno tirato a lucido la città e portato l’allegria delle penne nere e un’invasione pacifica

EVENTI-Si è chiusa ieri l’ottantanovesima adunata nazionale degli Alpini ad Asti, ma già giovedì si respirava aria di festa: la città è stata completamente tirata a lucido dagli stessi Alpini, giunti in massa da ogni parte d’Italia, prima che il luogo piemontese fosse invaso dall’allegria, dai canti e dai cori delle penne nere.

Alpini ad AstiTanta musica, gioia di vivere e mezzi di trasporto piuttosto strani hanno animato per tre giorni la città, dove questo corpo ha dimostrato che, se lo si vuole, si può portare anche un tocco di colore tra quelle vie che di solito sono sempre spente.

Alpini: la sfilata, il punto clou della festa

Domenica 15 maggio 2016 c’è stato invece il punto clou dell’adunata nazionale degli Alpini: una grande sfilata, che dalle 08.45 alle 11.30, ha visto sfilare non solo gli Alpini astigiani, ma anche le altre sezioni ed è stata trasmessa su Rai Tre con Gianni Oliva e il generale degli Alpini, Franco Cravarezza.

Alpini ad AstiE il tocco delle penne nere si è sentito anche nella scuola Ferraris, dove non solo è stata completamente restaurata una vecchia locomotiva, ma anche ritinteggiata dagli stessi Alpini la cancellata delimitante dell’edificio.