Canton Ticino: su il salario per il Governo, ma…

0

Il Consiglio di Stato del canton Ticino si aumenta il salario per coprire le spese della pensione, ma intanto nella Svizzera Italiana diminuisce l’assistenza e, a causa di un errore del sistema, c’è chi si è trovato con 80 franchi (circa 80 euro) in meno nella busta

CANTON TICINO-Dopo l’Italia, pare che il malcostume delle retribuzioni d’oro sia arrivato anche nella Svizzera Italiana: nel canton Ticino sta creando non pochi malumori la decisione della Commissione di Gestione di aumentare il compenso del Consiglio di Stato, che attualmente è di 23mila franchi al mese, per coprire il buco che, a detta di qualcuno, si è riscontrato nelle pensioni.

Lo scorso febbraio 2015, dietro richiesta del Partito Socialista (PS), il Parlamento aveva introdotto l’obbligo per ogni Consigliere di Stato di partecipare alla propria copertura pensionistica con un contributo pari al 9% del suo onorario. Tuttavia, a qualcuno dei Consiglieri di Stato questa misura è risultata alquanto stretta, perché si è visto ridurre il proprio compenso.

Canton Ticino: il Consiglio di Stato si aumenta lo stipendio, ma intanto le persone in assistenza si sono trovate con 80 franchi in meno a causa di un errore del sistema

A causa dell’aumento del frontalierato e di un mercato del lavoro sempre più fuori controllo, nel canton Ticino c’è stata una vera e propria esplosione dell’aiuto sociale. Ciò ha portato non solo ad aumento dei suicidi tra il 2015 e il 2016 (le statistiche parlano di una media di 4 casi a settimana), ma anche ad un aumento della spesa pubblica destinata all’assistenza.

Una situazione a cui si è cercato di porre rimedio nel peggiore dei modi: tagliando l’aiuto sociale a chi ne ha bisogno, passando dai 1450 franchi del 2008-2009 ai 985 franchi attuali. Ma oltre danno, per le persone che beneficiano dell’assistenza nel canton Ticino (si parlerebbe di circa 8000 casi), c’è stata anche la beffa: a causa di un errore del sistema, si sono ritrovate con 80 franchi in meno nella busta. E intanto il Consiglio di Stato pensa di aumentarsi uno stipendio che, già al mese, si aggira intorno ai 23mila franchi.