Corbyn e Cameron: confronto con polemica

0

Primo faccia a faccia tra David Cameron e Jeremy Corbyn, i due antagonisti per eccellenza della politica inglese, non senza qualche polemica: il leader del Labour non canta l’inno e sui media volano le critiche

LONDRA-Primo incontro tra David Cameron e Jeremy Corbyn, i due antagonisti per eccellenza della politica inglese, per il question time di oggi. Gli argomenti di discussione per il premier conservatore e il deputato anti-austerity della sinistra radicale, appena eletto leader dell’opposizione laburista britannica, sono state le questioni della politica estera, la crisi dei migranti e l’economia.

Corbyn, in particolare sull’ultima tematica, non ha esitato a sferrare il primo attacco, denunciando a gran voce la controversa riforma voluta dal governo che mira a limitare i diritti sindacali.

Corbyn e Cameron: le accuse del leader laburista e le polemiche dell’inno

Jeremy Corbyn ha inoltre sottolineato come i Tory, a dispetto della crescita del Pil, sembrano ignorare il tema della povertà e della disoccupazione che sta affliggendo settori sempre più vasti del Paese.

A scatenare la polemica sui diversi giornali britannici, sia su quello filo-conservatore sia su quello filo-repubblicano, è stata la polemica dell’inno: ieri infatti Corbyn si è rifiutato di cantare “God save the Queen” durante una commemorazione ufficiale della battaglia d’Inghilterra di 75 anni fa. Una scelta non felice e che ha attirato su Corbyn non solo le critiche dei giornali, ma anche quelli dei sopravvissuti alla Seconda Guerra Mondiale, che lo hanno definito “un fanatico di corte vedute.”