Cosenza: arrestato un foreign fighter

0

Blitz antiterrorismo in Italia: gli uomini della Digos di Cosenza stanno eseguendo un’ordinanza cautelare nei confronti di un foreign fighter. Stando alle prime informazioni, il giovane, un marocchino di 25 anni, andava e tornava dagli scenari della guerra

COSENZA-Gli uomini della Digos di Cosenza stanno eseguendo un’ordinanza cautelare nei confronti di un foreign fighter. L’operazione è scattata alle prime ore dell’alba, quando le forze dell’ordine lo hanno bloccato a Luzzi, un paese nei dintorni di Cosenza, dove il giovane marocchino aveva la residenza.

Il 25enne è indagato per i reati previsti dalla nuova legge antiterrorismo, entrata in vigore ad aprile 2015. Hamil Mehdi, questo il nome dell’arrestato, stava per raggiungere gli scenari della guerra.

Cosenza: era già stato respinto dalla Turchia. Voleva andare a combattere per l’Isis

Lo scorso 10 luglio 2015 Mehdi era arrivato in Turchia ed era incappato in un controllo da parte delle autorità. Al termine degli accertamenti, d’accordo con l’unità antiterrorismo italiana, le autorità turche lo hanno respinto per motivi di sicurezza pubblica e lo avevano fatto rientrare in Italia.

Gli agenti della Digos di Cosenza, in collazione con il Servizio Antiterrorismo Italiano, lo avevano monitorato costantemente fin da quando era stato respinto dalla Turchia. Il giovane però ha negato e ha rigettato ogni accusa “Ero andato in Turchia solamente per pregare. Non ho nulla a che fare con l’Isis!”