David Bowie stava già lavorando al nuovo disco

0

David Bowie sapeva già a novembre di essere un malato terminale, ma nei giorni precedenti all’uscita di BlackStar stava già lavorando ad un nuovo album. A rivelarlo Tony Visconti, suo collaboratore storico. Intanto la cremazione sarebbe già avvenuta senza la presenza di parenti e di amici

MUSICADavid Bowie sapeva già da novembre di essere un malato terminale e che gli rimanevano pochi mesi di vita, ma nei giorni precedenti alla morte, era già al lavoro sul seguito di BlackStar. A rivelarlo è il collaboratore storico, nonché amico, Tony Visconti.

Il Duca Bianco aveva già scritto e inciso la demo di cinque nuovi brani, che avrebbero fatto parte di un nuovo album e che, nelle sue intenzioni, sarebbe uscito dopo BlackStar. Intanto, secondo la notizia riportata dal Daily Mirror, la cremazione dell’artista sarebbe già avvenuta in gran segreto, senza la presenza di amici o di parenti.

David Bowie voleva andarsene senza clamore

Una fonte avrebbe detto al quotidiano inglese che David Bowie voleva andarsene senza clamore, e per questo avrebbe chiesto espressamente di non fare nessun funerale pubblico o privato, e nemmeno una veglia. Stando al The Guardian, la cremazione sarebbe avvenuta già subito dopo la morte.

David Bowie non sapeva che gli rimasse così poco tempo, come racconta Visconti, “Era entusiasta di fare un nuovo disco ed era convinto di avere ancora qualche mese da vivere. Era ottimista perché la chemio stava funzionando e le sue condizioni erano migliorate”. Come tanti altri collaboratori stretti della star, il produttore ha detto di aver saputo della malattia solo un anno fa.