Egitto: aereo russo precipita nel Sinai, 224 morti

0

Un aereo russo è precipitato ieri nel Sinai, dopo che era partito da Sharm el Sheikh (Egitto) per fare ritorno a San Pietroburgo. Nessuno dei 224 passeggeri a bordo è sopravvissuto, ma Mosca non crede che sia stato abbattuto dall’Isis

EGITTO-Era partito da poco da Sharm el Sheikh (Egitto), quando un aereo russo con a bordo 224 passeggeri si è schiantato nel Sinai. Per le fonti egiziane non ci sarebbero superstiti, mentre le autorità del Cairo hanno dichiarato di non aver ricevuto nessuna richiesta di soccorso da parte del pilota dell’aereo.

Tra le vittime del disastro aereo ci sarebbero anche 27 bambini, e non 17 come riportato a priori. L’aereo stava tornando a San Pietroburgo dopo aver prelevato i 224 turisti da Sharm El Sheikh.

Egitto: disastro aereo nel Sinai, l’Isis rivendica in un video di aver abbattuto il velivolo, ma Mosca smentisce

Poche ore dopo l’incidente in cui hanno perso la vita tutti i 224 passeggeri, l’Isis ha pubblicato in rete un video con le immagini dell’aereo che stava precipitando, rivendicando l’attacco e che lo stesso sia stato effettuato come rivalsa nei confronti di Mosca per gli attacchi e le uccisioni dei jihadisti in Siria.

Mosca però, come anche le autorità egiziane, hanno smentito questa notizia, ritenendola infondata. L’aereo infatti viaggiava ad un’altitudine tale da non poter essere abbattuto dall’Isis. L’ipotesi più plausibile è che si sia trattato di un problema tecnico a far precipitare il velivolo.