Egitto: Giulio Regeni ucciso in un appartamento

0

Secondo i media egiziani, Giulio Regeni sarebbe stato ucciso nel suo appartamento al Cairo (Egitto) e, successivamente, il suo corpo sarebbe stato gettato in un fosso e lasciato lì. Intanto proseguono le indagini su 37 sospetti

EGITTO-Per i media egiziani, Giulio Regeni, il giovane ricercatore di 28 anni, sarebbe stato ucciso nel suo appartamento al Cairo (Egitto) e, solo successivamente, il suo corpo sarebbe stato trasportato sulla strada desertica che dalla Capitale porta ad Alessandria, dove è stato trovato in un pozzo.

Intanto gli investigatori di Giza, la località dove è stato trovato il cadavere, starebbero continuando con gli interrogatori a tappeto sui 37 sospettati dell’omicidio. Non è escluso che, ad agire, siano state più persone in gruppo.

Egitto: controllati i movimenti e le ultime chiamate sul cellulare

Gli investigatori avrebbero già passato al vaglio tutti gli ultimi movimenti del ricercatore, questo prima che sparisse la sera del 25 gennaio 2016, nonché le ultime chiamate e gli ultimi messaggi che il giovane avrebbe ricevuto sul cellulare.

Una prima ipotesi, oltre a quella del tradimento, è che Giulio Regeni sia stato vittima di una rapina a mano armata, oppure di un tentativo di estorsione, che è sfociato poi nell’omicidio a causa del tentativo di difendersi del giovane. Tuttavia, per avere una conferma definitiva, occorrerà aspettare i risultati delle indagini.