Fabriano: protesta perché il treno è in ritardo, arrestata

0

È accaduto a Fabriano: una donna ha protestato in modo violento con il personale della stazione perché il suo treno era in ritardo, ma così facendo ha attirato l’attenzione della Polfer. Che ha scoperto che sulla passeggera rumorosa pendeva un ordine di incarcerazione

MARCHE-Un fatto incredibile è avvenuto stamattina alla stazione di Fabriano, città nota per la produzione della carta situata in provincia di Ancona. Una donna, di cui non si conoscono le generalità, ha protestato violentemente con il personale ferroviario perché il suo treno era in ritardo.

Le grida e i toni usati dalla passeggera rumorosa hanno attirato però l’attenzione degli agenti della Polfer, che avvicinatisi alla donna, le hanno chiesto i suoi documenti per controllare l’identità.

Fabriano, scoperta perché inveiva nei confronti del personale della stazione, scattano le manette

Gli agenti della Polfer, leggendo il suo nome, hanno scoperto che la passeggera era inseguita da un mandato di incarcerazione emesso dalla procura di Roma per reati contro il patrimonio.

La donna, originaria di Teramo e che ha commesso i crimini nel 2010, doveva scontare nove mesi di carcere. Senza perdere altro tempo, gli agenti l’hanno quindi ammanettata e portata via. Ora la passeggera rumorosa si trova rinchiusa nella prigione di Pesaro.