Fifa: Michel Platini, “Ora penso a difendermi”

0
Michel Platini

Michel Platini ha annunciato che rinuncerà alla candidatura di presidente della Fifa “Ora devo pensare a difendermi”. L’ex calciatore francese vuole ricorrere contro la squalifica di otto anni che gli è stata imposta dalla Commissione Etica

CALCIOMichel Platini ha annunciato che si ritirerà dalla corsa alla presidenza, che designerà il successore di Blatter e che avverrà il 26 febbraio 2016. Secondo Platini, “I tempi sono troppo stretti e ora devo pensare solo a difendermi.”

L’ex calciatore francese vuole ricorrere contro la squalifica di otto anni che gli è stata imposta dalla Commissione Etica della Fifa. Insieme a Sepp Blatter, Michel Platini è rimasto coinvolto nello scandalo che, nel 2011, lo vide accettare due milioni di franchi da parte della Federazione Internazionale, sul quale pende lo stesso provvedimento.

Ancora bufera sulla Fifa: Platini si ritira dalla corsa alla presidenza

In un’intervista rilasciata al giornale L’équipe, che sarà pubblicata integralmente nella giornata di domani, Michel Platini ha annunciato la sua intenzione di non correre per la presidenza della Fifa.

“Non mi presenterò più per la presidenza della Fifa. Ritiro la mia candidatura. Non posso più farlo, non ho il tempo né i mezzi per vedere elettori, incontrare le persone e battermi con gli altri candidati. Mi ritiro e scelgo di dedicarmi alla difesa contro un rapporto in cui si parla di corruzione, di falsificazione e di altro.”