Francavilla di Sicilia: spostava i defunti per 5000 euro, arrestato custode cimitero

0

Nessuna pace per i defunti del cimitero di Francavilla di Sicilia, in provincia di Messina: il custode li spostava per 5000 euro da un loculo all’altro e in alcuni casi lasciava i loro resti in buste di plastica all’interno di altre tombe

SICILIA-Non c’è pace nemmeno per i morti: a Francavilla di Sicilia, in provincia di Messina, il custode del cimitero spostava i defunti da un loculo all’altro per 5000 euro e in alcuni casi lasciava i resti dei defunti in buste di plastica all’interno di altre tombe.

Un sistema illegale di vendita e di ampliamento abusivo dei loculi nel Cimitero Monumentale di Francavilla di Sicilia, che è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Taormina. Il custode, Tindaro Scirto, è stato arrestato e messo ai domiciliari, mentre altre sedici persone risultano indagate.

Francavilla di Sicilia: simulava la compravendita di spazi di tumulazione dietro il pagamento di somme dai 3500 ai 5000 euro

Scirto, approfittando della funzione pubblica che rivestiva e con l’aiuto degli altri indagati, tra i quali numerosi funzionari comunali, un medico, operai edili e famigliari di alcuni defunti, dietro il pagamento di somme tra i 3500 e i 5000 euro simulava la compravendita di spazi di tumulazione.

Francavilla di SiciliaIn alcuni casi, stando alla tesi dell’accusa, l’indagato si faceva promotore dell’ampliamento dei loculi esistenti, senza nessuna delle autorizzazioni previste dalla legge. Addirittura in un caso, secondo quanto riferito dai finanzieri, avrebbe anche spostato i resti di una persona dal Cimitero Monumentale ad uno di più recente costruzione, trasportandoli in una busta di plastica e lasciati all’interno di una tomba in cui era stato sepolto un altro defunto.