Giocare troppo ai videogame ha dei vantaggi… ma non solo!

0
videogame

Si parla ormai da diversi anni della possibile correlazione tra i videogiochi e l’effetto che fanno sul nostro cervello. C’è chi dice che facciano malissimo, chi crede invece che stimoli il cervello regalando diversi benefici. Ma dove sta la verità? Beh, come solito, nel mezzo.

Una recente ricerca, sostenuta dalla University of Utah School of Medicine e dalla Chung-Ang University, ha infatti dimostrato che il cervello dei videogiocatori accaniti si sviluppa in maniera diversa da chi invece non gioca per nulla. Questo tipo di ricerca è stata voluta dal governo coreano che ha preso in esame 200 adolescenti in modo da capire come affrontare possibili dipendenze da videogame.

giocare troppo

Alla fine del test cio che ne è scaturito è che i videogiocatori incalliti hanno delle connessioni neurali molto sviluppate, questo permette loro di prendere decisioni molto più velocemente rispetto chi non gioca, portando ad assimilare in maniera più diretta e veloce le nuove informazioni. Questo naturalmente perchè nei videogame si devono prendere molto spesso decisioni affrettate, questo ovviamente ha sviluppato nel “paziente” una capacità particolarmente forte nel riuscire a riconoscere ed elaborare le informazioni.

Tuttavia ci sono anche effetti negativi, non dimentichiamolo. Il primo è sicuramente quello di diventare “dipendenti” dei videogiochi. Questo è un vero e proprio disturbo e potrebbe portare anche a trascurare completamente il nostro corpo ed il fabbisogno giornaliero in favore di una prolungata sessione di gaming. C’è poi anche un altro disturbo, praticamente chi gioca molto potrebbe distrarsi molto più frequentemente e con più facilità rispetto a chi non gioca. Addirittura si potrebbero avere dei problemi a controllare gli impulsi, sempre tornando alla questione del “prendere decisioni con più rapidità e scioltezza, andando quindi a compiere azioni involontarie. In ogni caso la questione è semplice, giocate, ma senza esagerare.