Google celebra Martin Luther King

0

Google celebra con un doodle  Martin Luther King, il pastore protestante e leader del movimento dei diritti civili che pagò con la vita la sua causa. Tra pochi giorni si celebrerà negli Usa e nel mondo il Martin Luther King Day, dove si ricorderà questa figura carismatica

FAMIGLIA-In occasione del Martin Luther King Day, che si terrà negli Usa e nel mondo il 20 gennaio, Google omaggia il pastore protestante e leader del movimento dei diritti civili con un doodle. Ma chi era questa figura carismatica e perché viene ancora ricordata in tutto il mondo?

Martin Luther King nacque ad Atalanta il 15 gennaio 1929. Nella sua vita, si batté a favore dei diritti degli afroamericani, dei reietti e degli emarginati dalla società americana, facendosi per loro voce, e per questo venne proclamato leader dei diritti civili. Seguace del credo di Gandhi della non violenza, uno dei suoi discorsi più celebri è quello di I Have a Dream. Per il suo impegno civile e per la sua lotta per i diritti umani, venne premiato con il Nobel per la pace nel 1964. Venne ucciso con diversi colpi d’arma da fuoco il 4 aprile 1968 a Memphis,mentre si trovava sulla terrazza del Lorraine Motel.

Dopo Google, ecco come e dove si celebrerà il Martin Luther King Day

Il 20 gennaio 2016 gli Usa, come anche il resto del mondo, si fermeranno per ricordare questa figura carismatica e che ha speso la sua vita a favore dei diritti civili e dei più deboli, arrivando a pagare con la vita il suo impegno.

Durante questa giornata, le persone si dedicano al volontariato comunitario, compiendo alcune azioni che, seppur piccole, sono tese a ricordare la vita di questo grande pastore. Ad esempio, puliscono i luoghi pubblici, fanno volontariato in ospedale oppure si dedicano ai bambini più poveri.