Milan manda a gambe all’aria l’Inter

0

Il Milan manda a gambe all’aria l’Inter con un 3 a 0 che ha provocato anche il dito medio di Mancini ai tifosi. Mihajlovic prende l’ascensore per la parte alta della classifica, mentre il tecnico neroazzurro scende inesorabilmente nell’abisso

SERIE A-San Siro in festa, ma non per Roberto Mancini, che dopo aver visto la rovina del “suo” Inter, è stato espulso nella ripresa anche a causa del dito medio fatto ai tifosi rivali. Tuttavia, per il Milan non è tempo di pensare all’ennesimo ruzzolone del Mancio: la serata è troppo magica, e il 3 a 0 con cui ha messo al tappeto i neroazzurri dev’essere festeggiato egregiamente.

La svolta della partita c’è stata al 70′, quando Icardi ha sbagliato il rigore del possibile pareggio, dopodiché Bacca è ripartito con il 2 a 0. Una vera e propria mazzata per i neroazzurri, che in una settimana si sono beccati i tre goal di scarto per la seconda volta dopo averli presi dalla Juventus.

Milan VS Inter: non basta Eder per tenere su di morale la squadra

Alla lettura delle formazioni, c’è stato il primo attimo di sorpresa, quando si è venuto a sapere che Mancini ha messo Santon a destra, in difesa, Juan Jesus a sinistra nel ruolo di capitano, e davanti Eder, appena arrivato dalla Sampdoria.

Malgrado Eder si sia distinto fin da subito e si sia scambiato più volte con Ljajic, per l’Inter non c’è nulla da fare: il Milan è troppo aggressivo e troppo in forma per essere sconfitto, e al Mancio non rimane altro che masticare rabbia perché l’Inter non è riuscito a prendere in mano la partita e a prendersela con i tifosi della squadra avversaria.