Milano: l’allarme del procuratore generale “Giustizia al collasso, bisogna intervenire.”

0

Durante l’apertura dell’anno giudiziario a Milano, il procuratore generale Roberto Alfonso ha lanciato un messaggio allarmante al governo “La giustizia è al collasso, mancano magistrati e personale. Senza la fiducia dei cittadini, la democrazia è a rischio.”

LOMBARDIA-L’anno giudiziario a Milano si è aperto con un allarme lanciato dal procuratore generale Roberto Alfonso e indirizzato al nuovo governo: l’amministrazione della giustizia resta al collasso, perché mancano magistrati e personale, ma ad allarmare c’è anche il fenomeno sempre più crescente delle infiltrazioni mafiose.

Un rischio ben conosciuto e sul quale il procuratore Alfonso si è espresso senza fare uso di giri di parole “Quando si spegne la giustizia e si spezza il rapporto di fiducia tra istituzioni e cittadino, si mette a rischio la stessa libertà del Paese e la democrazia.”

Milano: l’elogio ai pm per l’arresto del sindaco di Lodi

Durante il discorso non sono mancate parole di elogio per il giovane magistrato Sara Mantovani e per i pm che hanno lavorato insieme all’arresto del sindaco di Lodi, Simone Uggetti.

Il caso fece parecchio scalpore, perché il sindaco PD, succeduto a Lorenzo Guerini, pilotò il bando d’appalto per le piscine comunali per avere il consenso politico e ottenere vantaggi personali. Dopo un’indagine approfondità, il primo cittadino era stato arrestato nel 2016.