Motogp: il Tas respinge la richiesta di Valentino

0

Nessuno sconto per Valentino Rossi e per il calcio che diede a Marc Marquez durante il Motogp della Malesia. Il Dottore dovrà partire dall’ultima fila al Motogp di Valencia: oggi la risposta del Tas, che ha respinto la sua richiesta di sospensione

MOTOGP-Brutte notizie per Valentino Rossi. Il Tas di Losanna (Svizzera) ha respinto la sua richiesta di sospensiva, dunque il Dottore dovrà partire dall’ultima fila al Motogp di Valencia (Spagna). Una decisione che potrebbe costargli molto cara, a meno di non giocarsi bene la partita.

Il motogp di Valencia sarà l’ultima gara, nonché la più decisiva, del mondiale. Ma il Tas, che ha fatto sapere la sua decisione tramite un comunicato stampa, è stato molto chiaro a proposito “Il Tribunale di Arbitrato per lo Sport ha respinto la richiesta di sospensiva presentata da Valentino Rossi dell’esecutività della decisione presa dai giudici di gara il 25 ottobre 2015.”

Motogp: niente sconti per Valentino Rossi. Per il calcio dato a Marquez, dovrà partire in un’ultima posizione al Motogp di Valencia

Nessuna diminuzione della pena per Valentino Rossi dunque, e gli arbitri del Tas lo hanno messo ben in chiaro e nero su bianco “Viene pertanto confermata la decisione dei Commissari sportivi della Fim di imporre 3 punti di penalità a Valentino Rossi a seguito dell’incidente con Marc Marquez durante il Gp della Malesia della scorsa domenica. Valentino Rossi pertanto partirà dall’ultima posizione nell’ultimo Gp della stagione, che si terrà a Valencia l’8 novembre 2015.”

Che sia stato voluto per mandare Marquez fuori pista o un incidente, sta di fatto che il calcio dato da Valentino Rossi a Marc Marquez, è costato caro al Dottore. Molto caro.